Strappo

Strappo..lo senti dentro, come un pugno,

non ti abbandona, come un brusio continuo ti strapazza, ti smuove, ti agita dalle viscere più profonde.  Non ti abbandona mai, diventa in un lampo il tuo migliore amico, il compagno dei tuoi minuti, delle tue ore, dei tuoi giorni, delle tue notti…forzatamente tiene viva l’attenzione, di continuo.

Strappo… strappo di emozioni, di sentimenti, di un legame, strappo..mai netto, perchè interiormente ne rimangono sempre piccoli e grandi pezzi che componevano alla perfezione il tuo mosaico interiore.. sogni, accadimenti, litigi, baci, abbracci, promozioni, delusioni, vittorie, tutto si confonde in un piccolo spazio chiuso in cui la tua mente ruota senza riuscire ad uscirne.

Non ne vedi l’uscita, solo con te stesso, smarrito, nulla ti scuote, nulla ti distoglie, non esiste parola che possa chetare questi piccoli ma rumorosi pezzi. Mille domande, mille perchè, sul passato, sul come, sul futuro…ma nulla è reale, solo il presente ed il borbottio della tua stessa mente che non sei in grado di fermare.

Strappo…Presente…una ferita che arde nel tuo addome, vorresti togliere il volume, vorresti guardare avanti, ma come un argano perfettamente sincronizzato, non ne esci, sei sempre riportato li, sempre…continuamente.

Esci dal tuo piccolo te, entra in connessione con il tutto, con l’ampiezza del tuo essere, lascia fluire, farà male e tanto, ma tu resta osservatore, per quello che puoi, per quello che riesci, osserva lo strappo, i minimi dettagli, senti le sensazioni, falle tue, ascolta la tua pancia, e poi lascia andare e ringrazia.

Osserva te stesso, come se fossi in presa diretta, guardati, permettitelo,  perdonati e non precluderti te stesso, sei unico.

Lo strappo è il risultato della tua creazione animica, la tua piccola mente non ne comprende i motivi, osserva, senza giudicare, come se fosse un grande gioco, provaci, ce la farai e tutti i puntini si uniranno disegnando il tuo intimo progetto,  non ti fermare, non cadere nello scoramento, vivi la vita che ti sei creato, la strada è quella, decidi come vuoi percorrerla, se a piedi o su una lussuosa auto confortevole, questo sta a te, la decisione su come percorrerla.

Strappo…libero arbitrio, non cosa, ma come.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: