Marmo

E’ richiesto un atto di coraggio, di fiducia. Abbandonare la solidità della personalità da vertigini. E’ un po’ come perdere la sicurezza di un buon paio di scarpe cambiate per uno nuovo e ancora da formare. Da sempre il mondo ci educa a definirci, a diventare qualcosa. E questo qualcosa deve avere un nome, e quel nome deve essere il nostro. Nella consuetudine regna il protagonista, entità che opera per affermarsi. Ed ogni protagonista vince nel vincere gli altri.

E’ richiesto un atto di coraggio, un passo in diagonale, perché la linearità si è richiusa su se stessa facendosi cerchio. Il percorso abitudinario non porta in posti nuovi. Il nuovo percorso parte da un lavoro quotidiano fatto di attenzione e azione. Ogni pulsione all’IO va fermata. Ogni proiezione personale va discussa. Un lavoro quotidiano che sedimenti polvere fine e ben selezionata, un ambiente costante di forte pressione interna che la compatti come marmo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: